Bugiarda by Di Lu’: la sartoria artigianale


Se c’è un cam­po dove la com­pe­ti­zio­ne e con­ta­mi­na­zio­ne, anche inter­na­zio­na­li, sono alte, i gusti cam­bia­no, i mar­chi nasco­no e muo­io­no velo­ce­men­te e la cri­si eco­no­mi­ca col­pi­sce con for­za è quel­lo del­la moda. Ma è anche il set­to­re che affa­sci­na e rive­ste la nostra per­so­na­li­tà di una secon­da pel­le indi­spen­sa­bi­le che ci rap­pre­sen­ta. Entro que­sti con­fi­ni sce­glie­re da 40 anni la qua­li­tà, quel­la rigo­ro­sa­men­te ita­lia­na, diven­ta un atto di corag­gio, sfi­da, coe­ren­za e creatività. 

Que­sto il mes­sag­gio che rac­co­glia­mo incon­tran­do nel suo show room/laboratorio Anto­nio Crea­co, idea­to­re a tut­to ton­do del mar­chio Bugiar­da By di Lu’, mar­chio di total look com­ple­to fem­mi­ni­le. “Ho sem­pre avu­to sin da pic­co­lo una for­te pas­sio­ne per l’estetica del bel­lo nell’abbigliamento. Face­vo qual­sia­si sacri­fi­cio per indos­sa­re cami­cie crea­te “su misu­ra”. Que­sta pro­pen­sio­ne al bel­lo mi ha por­ta­to con natu­ra­lez­za a lavo­ra­re pri­ma come rap­pre­sen­tan­te e poi alla scel­ta di idea­re capi dise­gna­ti e pro­dot­ti da me”. 

E da allo­ra nasco­no con uno sti­le sar­to­ria­le segui­to pas­so a pas­so due col­le­zio­ni all’anno di pron­to pro­gram­ma­to (ovve­ro pro­po­ste per la sta­gio­ne in cor­so) e due usci­te di pochi capi anti­ci­pa­to­ri nel­le sta­gio­ni inter­me­die. Il mar­chio è dif­fu­so soprat­tut­to in nego­zi di medio /alto livel­lo del nord Ita­lia fino alla Tosca­na e la Costa Azzur­ra. Clien­ti fide­liz­za­ti con cui Anto­nio stes­so ha un rap­por­to stret­to per­ché con lui ogni capo è per­so­na­liz­za­to a misu­ra di clien­te. Ecco l’artigianalità del suo labo­ra­to­rio sar­to­ria­le dove non esi­ste pro­du­zio­ne in serie ma mas­si­ma per­so­na­liz­za­zio­ne. “Il mio sti­le vuo­le esse­re un clas­si­co moder­niz­za­to, sen­za tem­po che supe­ra la fuga­ci­tà del­la moda e incon­tra il pro­prio carattere”.


E restan­do nel suo labo­ra­to­rio accan­to alle sar­te rigo­ro­sa­men­te ita­lia­ne, accan­to ai suoi tes­su­ti, ai car­ta model­li e agli abi­ti appe­si si intui­sco­no i plus del mar­chio: qua­li­tà dei tes­su­ti solo pro­dot­ti in Ita­lia, una atten­ta cura del det­ta­glio che tra­sfor­ma un assem­blag­gio stan­dard in una con­fe­zio­ne uni­ca ed esclu­si­va, la ver­sa­ti­li­tà mas­si­ma che con­sen­te rispet­to al capo base varia­zio­ni e modi­fi­che infi­ni­te, il gusto del colo­re decli­na­to in un coor­di­na­men­to cro­ma­ti­co mol­to “donan­te” e moder­no, le pro­por­zio­ni armo­nio­se frut­to di una base solida.

Que­sto e tan­to di più signi­fi­ca Bugiar­da by Di Lù. Anto­nio si avva­le del­la col­la­bo­ra­zio­ne del­la moglie Mag­da Cre­sto che si occu­pa dei con­tat­ti con i clien­ti e del­la comu­ni­ca­zio­ne. Entram­bi sono pre­oc­cu­pa­ti per la cri­si del momen­to e lamen­ta­no un tota­le disin­te­res­se da par­te del­le isti­tu­zio­ni per il siste­ma moda che rap­pre­sen­ta una voce impor­tan­te del­la nostra eco­no­mia : “Andia­mo ver­so un ridi­men­sio­na­men­to deci­so che segne­rà un distac­co net­to tra pro­dot­ti di bas­sa qua­li­tà e quel­lo medio alto. Ver­rà a man­ca­re la fascia inter­me­dia secon­do una sele­zio­ne for­za­ta. Nes­su­no sal­va­guar­da la manua­li­tà crea­ti­va lega­ta al ter­ri­to­rio. Non esi­ste un for­te soste­gno poli­ti­co, ogni gior­no dob­bia­mo per­de­re tem­po a sbri­ga­re for­ma­li­tà buro­cra­ti­che sot­traen­do­lo al nostro lavoro”. 

Ci spia­ce rac­co­glie­re tan­ta ama­rez­za in chi da anni con dedi­zio­ne asso­lu­ta lavo­ra per la bel­lez­za. E così tor­nia­mo al capo pre­fe­ri­to per eccel­len­za: “ Sia­mo bra­vi a fare il capo­spal­la, il bla­zer, la giac­ca in mil­le varian­ti. Lì dav­ve­ro si gio­ca la com­pe­ten­za e l’esperienza di far qua­dra­re le pro­por­zio­ni. Die­tro ad un capo fini­to c’è infat­ti un lavo­ro infinito”.

 

Bugiar­da By Di Lu’
Via Exil­les 67 – TORINO
Tel. 011/70748820 – 347/7725139
Dilu.srl@libero.it