I piedi per terra, la testa tra le nuvole : Angelo Bordino e i suoi ornamenti da indossare

Un velo­ce pas­sag­gio dal mon­do del­la gra­fi­ca e comu­ni­ca­zio­ne all’artigianato puro per Ange­lo Bor­di­no, il nuo­vo pro­ta­go­ni­sta di una car­to­li­na che que­sta vol­ta ci par­la da Alba, cit­tà che stia­mo sco­pren­do in una veste incon­sue­ta rispet­to allo ste­reo­ti­po enogastronomico. 

Alba è anche cit­tà ‘crea­ti­va’ da cui tan­ti arti­gia­ni lan­cia­no pro­dot­ti e mes­sag­gio di ‘fat­to a mano’ di altis­si­ma qua­li­tà. Per que­sto pre­sto andre­mo di per­so­na a cono­scer­li. Ma ritor­nia­mo a lui l’uomo degli ‘orna­men­ti’ e lascia­mo­gli subi­to la parola:

“Vor­rei esse­re abba­stan­za alto da poter tene­re con­tem­po­ra­nea­men­te i pie­di per ter­ra e la testa tra le nuvo­le… que­sta cita­zio­ne mi rap­pre­sen­ta par­ti­co­lar­men­te. Mi riten­go for­tu­na­to per­ché la mia pas­sio­ne più gran­de, anzi il mio esse­re ‘sogna­to­re’ (e si nasce così non si diven­ta) mi ha por­ta­to a tra­sfor­ma­re la mia arte in un lavo­ro: creo orna­men­ti da indos­sa­re e con­tem­po­ra­nea­men­te mi occu­po di gra­fi­ca pub­bli­ci­ta­ria e fotografia”. 

Come è nata que­sta pas­sio­ne per i gio­iel­li, anzi i tuoi ‘orna­men­ti’?

“Tut­to è nato da un approc­cio tra­sver­sa­le sti­mo­la­to dal­la con­ti­nua volon­tà di spe­ri­men­ta­re e ricer­ca­re mate­ria­li che ama­vo ed amo tutt’ora come il rame, la cera per la fusio­ne in bron­zo e l’ottone. Ini­zial­men­te il brand era nato come ‘Petit Garçon Bijoux’, una pas­sio­ne smi­su­ra­ta per la lin­gua e cul­tu­ra fran­ce­se uni­ta alla voglia di nascon­der­mi die­tro uno pseu­do­ni­mo. Poi è diven­ta­to ‘Ange­lo Bor­di­no’ Il mio nome, per­ché nascon­der­mi infat­ti? E da lì la cre­sci­ta espo­nen­zia­le sia a livel­lo tec­ni­co che crea­ti­vo è sta­ta forte”. 

Che cosa ti ispira?

“Con ogni pez­zo che creo rac­con­to un fram­men­to del mio pas­sa­to, di quel­lo che sono. Ogni orna­men­to por­ta con sé la mia fon­te pri­ma­ria di ispi­ra­zio­ne, la Natu­ra, sen­za la qua­le non sarei quel­lo che sono. For­me sinuo­se di foglie, bac­che ma anche solo un fram­men­to tro­va­to per ter­ra può far­mi scat­ta­re una idea”. 

Entria­mo un bri­cio­lo sul­le tec­ni­che che ti differenziano

“Uti­liz­zo prin­ci­pal­men­te la tec­ni­ca del­la fusio­ne a cera per­sa che mi per­met­te di ren­de­re rea­li le for­me orga­ni­che che imma­gi­no. Una tec­ni­ca anti­ca ma anco­ra oggi usa­ta in ore­fi­ce­ria per­ché con­sen­te la model­la­zio­ne di alcu­ni tipi di cera, dal­la più dura da sca­va­re con fre­sa mec­ca­ni­ca alla più mor­bi­da che si scio­glie con la fiam­ma di una can­de­la. A segui­re, gra­zie ad un labo­ra­to­rio appo­si­to il model­lo vie­ne inglo­ba­to in una for­ma di ges­so, scal­da­ta e al suo inter­no cola­to il bron­zo. Altra tec­ni­ca che amo e sto spe­ri­men­tan­do per dare vita alle mie idee è l’elettroformatura, dal sapo­re alche­mi­co, uti­liz­za­ta a livel­lo indu­stria­le ma che anche in cam­po arti­sti­co per­met­te, con una oppor­tu­na pre­pa­ra­zio­ne del sup­por­to, di depo­si­ta­re uno stra­to di metal­lo sul­la super­fi­cie di innu­me­re­vo­li mate­ria­li crean­do un guscio soli­do in rame. Mate­ria­li fra­gi­li come car­ta, foglie ed altri ele­men­ti orga­ni­ci rie­sco­no a tra­sfor­mar­si in veri e pro­pri orna­men­ti da indossare”.

Lavo­ri in un laboratorio? 

“Tut­to que­sto vie­ne rea­liz­za­to pres­so Spa­zio n.14: un labo­ra­to­rio con­di­vi­so nato nell’estate del 2020. Sen­ti­vo l’esigenza di un luo­go dove poter con­di­vi­de­re e con­ta­mi­na­re la mia arte e così tut­to è nato in col­la­bo­ra­zio­ne con due ami­ci arti­sti in cui si fon­do­no Wood Block Prin­ting, pit­tu­ra, scul­tu­ra ed i miei orna­men­ti da indos­sa­re, immer­si nel­la capi­ta­le del­le Lan­ghe, un luo­go ric­co di vino e cibo ma anco­ra poco pre­pa­ra­to al mon­do dell’artigianato e arte. Que­sta diven­te­rà pro­prio la mia sfi­da più gran­de, crea­re una rete di crea­ti­vi e arti­gia­ni a livel­lo locale”. 

Bra­vo Ange­lo e noi in que­sta sfi­da ti soster­re­mo e aiuteremo. 

ANGELO BORDINO ORNAMENTI DA INDOSSARE
Spa­zio n. 14 – Via Pie­ri­no Bel­li 14 b – Alba (Cuneo)
Tel. 3343257482 (su appun­ta­men­to)
www.angelobordino.it
www.instagram.com/angelo_bordino/
www.facebook.com/ornamentidaindossare