GuitArt, la liuteria moderna con l’anima artigiana


Musi­ca ed arti­gia­na­to un con­nu­bio che fun­zio­na? A giu­di­ca­re dal­l’at­mo­sfe­ra che si respi­ra nel labo­ra­to­rio di liu­te­ria moder­na “Gui­tArt”, nel cuo­re di San Sal­va­rio si direb­be pro­prio di sì. “Il nostro- spie­ga Dario Son­cin, ani­ma di Gui­tArt – è un Custom Shop che offre diver­si ser­vi­zi nel­l’am­bi­to del­la musi­ca: dal­la ver­ni­cia­tu­ra, per­so­na­liz­za­zio­ne e restau­ro di chi­tar­re, bas­si e bat­te­rie, alla costru­zio­ne di mobi­li da stu­dio, a lezio­ni sin­go­le di chi­tar­ra per­so­na­liz­za­te, di un’o­ra e mez­za, rea­liz­za­te su misu­ra del­le esi­gen­ze di chi vuo­le impa­ra­re. Sia­mo una liu­te­ria moder­na, lavo­ria­mo cioè su stru­men­ti elet­tri­ci ed acustici”.

Entran­do nel­la pic­co­la bot­te­ga stu­dio di via Bel­fio­re si per­ce­pi­sce però un rap­por­to più stret­to con il mon­do del­l’ar­ti­gia­na­to. “Qui ha lavo­ra­to, dal 1961, – rac­con­ta Dario – mio padre che era fale­gna­me ed eba­ni­sta. Io spes­so veni­vo ad aiu­tar­lo e nel­la bot­te­ga accan­to c’e­ra mio zio, che face­va il tappezziere”.

“Noi – dice anco­ra- sia­mo quat­tro fra­tel­li, due ora vivo­no in Inghil­ter­ra ed han­no fon­da­to il grup­po ’ Dra­ma­Lo­ve’, io ho una lau­rea bre­ve in dise­gno indu­stria­le e con l’al­tro mio fra­tel­lo abbia­mo avvia­to que­sta liu­te­ria”. E così chi­tar­re, pez­zi di stru­men­ti, vec­chi spar­ti­ti con­di­vi­do­no lo spa­zio con mobi­li anti­chi, tap­pe­ti, attrez­zi di un pas­sa­to che con­ti­nua a far­si sentire.

“Qui – spie­ga- arri­va­no da tut­ta Ita­lia ma anche dal­l’e­ste­ro stru­men­ti da per­so­na­liz­za­re o richie­ste di ‘repli­che’ ossia c’è chi vuo­le maga­ri la chi­tar­ra usa­ta da Elvis o altre miti­che che mi chie­do­no di ripro­dur­re. Ma rea­liz­zia­mo anche teche per con­ser­va­re gli stru­men­ti a casa o mobi­li di ’ fale­gna­me­ria musicale’ ”.

Una tra­di­zio­ne che con­ti­nua “io sono un musi­ci­sta, mio padre suo­na­va la chi­tar­ra clas­si­ca ed in fon­do io con­ti­nuo a lavo­ra­re lo stes­so mate­ria­le che usa­va lui, il legno con fini­tu­re di pre­gio. Mi è rima­sta insom­ma – con­clu­de- la cul­tu­ra del restau­ro anche nel mio lavoro”.

Gui­tArt
Via Bel­fio­re 26
10125 Tori­no
dario.soncin@gmail.com
https://www.facebook.com/guitartshop